Viaggio di lusso in Australia: le mete e i visti

Per organizzare un viaggio in Australia di lusso occorre prefissarsi un itinerario preciso e scegliere delle mete esclusive che possano offrire un servizio a 360 gradi dotato di tutti i comfort oltre che rispettare la burocrazia in merito come dotarsi di un regolare passaporto e di un visto specifico da scegliere in base al tempo di permanenza.

Prima di partire per l’Australia

Prima di partire occorre fare il passaporto. Se si è già in possesso di questo documento bisogna controllare la scadenza poiché, per poter entrare in Australia, deve essere valido per almeno altri sei mesi dalla data del rientro in Italia.
Per quello che riguarda il visto, invece, non va dimenticato che ne esistono diverse tipologie che verranno illustrate in seguito. Prima di partire, comunque, è necessario informarsi presso il sito del Ministero degli Affari Esteri che potrà fornire tutte le notizie aggiornate sulle modalità di ingresso in Australia e la tipologia di visto adatto alle proprie esigenze.
Sul sito Visto-Australia.it è possibile richiedere il documento online in maniera semplice e veloce. Basta infatti soddisfare una serie di requisiti burocratici e personali per fare richiesta. In particolare occorre avere un passaporto valido, una casella di posta elettronica, una carta di credito, oltre che non essere ammalato di tubercolosi. Infine è necessario, per l’ottenimento del visto, non avere subito condanne penali superiori ai dodici mesi.

Le mete australiane più “in”

I veri amanti dell’avventura potranno decidere di fare un safari di lusso per vivere un’esperienza magica nel centro rosso, soggiornare sulla barriera corallina e magari usufruire di alcuni servizi speciali per essere sempre coccolati in ogni momento.
In questo caso è consigliabile iniziare da Sidney per usufruire di servizi come spostamenti in limousine e possibilità di visitare il bellissimo acquario. Per il massimo del divertimento e della comodità è possibile richiedere un volo con idrovolante che parte dal porto di Sidney per raggiungere l’Hawkesbury river nel Ku-ring-gai Chase National Park e godere del panorama magnifico offerto dalle maestose foreste.
In un vero viaggio di lusso in Australia dovranno essere inserite mete come l’Ayers rock e la barriera corallina mentre chi ha voglia di rilassarsi potrà scegliere come meta la costa occidentale, che va da Perth fino all’Arnhemland dove delle strade infinite fanno compagnia a una costa selvaggia e frastagliata che alterna la bellezza di foreste di mangrovie con isole rocciose suggestive.
Infine, per attraversare l’Australia in pochi giorni da Ovest verso Est, è possibile prenotare un posto nella linea ferroviaria Indian Pacific dove, un treno suggestivo con carrozze della fine degli anni Sessanta, offre a bordo una serie di servizi di lusso. La classe platino, per esempio, è veramente esclusiva perché permette di affrontare il viaggio su cabine con camere matrimoniali e avere cocktail gratuiti per tutta la durata.

Tipologie di visto turistico per l’Australia

Per un viaggio di piacere in Australia è sufficiente il cosiddetto visto turistico che si suddivide in due tipologie:

  1. Visto Eta;
  2. Visto eVisitor.

Le due tipologie si differenziano semplicemente in base al paese che ha rilasciato il passaporto. I titolari di passaporto italiano devono richiedere l’autorizzazione eVisitor. Questo è un documento totalmente gratuito con validità annuale che permette di entrare in Australia e rimanervi per un massimo di tre mesi consecutivi per diversi motivi come vacanze, visite a parenti e amici, partecipazione a conferenze e avvenimenti simili, incontri di affari e colloqui di lavoro.
Per un viaggio si studio va richiesto il Working Holiday Visa che ha un costo di 420 dollari australiani e viene rilasciato ai ragazzi con età compresa tra i 18 ed i 31 anni. Questo visto dà anche la possibilità di lavorare full time per un periodo di tempo massimo di sei mesi presso lo stesso datore di lavoro.
Lo Student Visa non ha limitazioni d’età per cui può essere richiesto dai cittadini di tutto il mondo a patto che vi sia una preventiva iscrizione presso un corso di studi. Prima di richiedere lo Student Visa, quindi, è necessario scegliere la scuola più adatta alle proprie esigenze.
Le tipologie di visti per lavorare in Australia sono molte poiché questi variano in base all’età, professione, qualifiche, esperienza del richiedente.
Per un lavoro temporaneo è sufficiente il visto Working Holiday Visa mentre, per un lavoro più lungo occorre richiedere lo Sponsor Visa.
Mediante il visto Sponsor Visa, il datore di lavoro conferisce un incarico con contratto al soggetto possessore di determinati requisiti richiesti dal datore di lavoro stesso. Il visto in questione ha una durata che parte da un minimo di due a un massimo di quattro anni.

Conclusioni

Per un viaggio di lusso in Australia occorre definire bene l’itinerario prima della partenza e prenotare i servizi più congeniali alle proprie esigenze. Inoltre occorre possedere un passaporto regolare e un visto da richiedere sulla base della tipologia di viaggio.
I visti turistici sono gratuiti e semplici da ottenere, è infatti sufficiente una domanda online. Questi hanno validità annuale e consentono un soggiorno non superiore ai tre mesi.

Related Posts

Begin typing your search term above and press enter to search. Press ESC to cancel.

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi